Slider mosaico

LA SCUOLA MATERNA DEL “GIARDINO D’INFANZIA PRIMAVERA”

Per Bambini da 3 a 6 Anni di Età

 

Iscrizioni 2017-2018

 

Scarica la Presentazione in formato PDF


PREMESSA

La Scuola Materna o dell’Infanzia si chiama anche Scuola di Grado Preparatorio. Essa è il passaggio, fondamentale e insostituibile tra l’Asilo Nido, cioè i primi momenti di socializzazione, scoperta e relazioni di gruppo oltre la casa ed il nucleo famigliare e la Scuola di Insegnamento che inizia a 6 anni con la Scuola Elementare o Primaria.
La Scuola Materna non è un Asilo Nido per bambini più grandicelli, non è certo una Scuola Elementare per bambini ancora troppo piccoli. La scuola Materna è un percorso con valenze e obbiettivi soprattutto educativi.
Il progetto educativo della Scuola Materna del Giardino d’Infanzia Primavera ha chiarissimo questa semplice ma fondamentale premessa da cui il programma di attività nella sua globalità si caratterizza, prende corpo e contenuti.
La Scuola Materna educa a preparare alla migliore, piacevole, serena fruizione della Scuola dell’Obbligo e dell’Insegnamento per trarre da essa il migliore e più opportuno profitto.


LE CARATTERISTICHE GENERALI

La nostra Scuola Materna offre ai suoi bambini la possibilità di prepararsi piacevolmente e al meglio alla Scuola Primaria, non la anticipa o si sostituisce ad essa, fuori età e fuori tempo.
Iniziano però nella Scuola Materna la scoperta e la conquista di tante fondamentali novità, in una giornata nella quale le singole attività, le specifiche ritualità, cominciano ad assumere una strutturazione, una cadenzata e precisa organizzazione, ben definite e riconoscibili, con sequenze prestabilite, di durata opportuna, in ambienti dedicati; attività e ritualità di cui il bambino sia cosciente protagonista e motivato fruitore.
Nella giornata, nella settimana, nel procedere dell’anno, la estemporaneità che in parte e giustamente caratterizza l’Asilo Nido lascia il posto ad una sequenza ben scandita, riconoscibile, facilmente fruibile di momenti educativi ludico-didattici. La Scuola Materna introduce gli orari, le regole ed il loro rispetto, la scoperta ed il piacere di essere autonomi nei gesti più ripetitivi e consueti e soprattutto propone argomenti da scoprire, da svolgere, da trattare, da fare propri, per i quali trovare interesse e motivazione e ritenerne i contenuti attraverso lo strumento più efficace e naturale per ogni bambino: IL GIOCO.
Si scoprono le attività grafico-pittoriche nel laboratorio di creatività e si affinano quelle di manipolazione nel laboratorio della creta, quelle musicali, quelle di psicomotricità, quelle in lingua inglese, quelle di ascolto e verbalizzazione, quelle logico-matematiche, quelle di pre-grafismo e pre-lettura ecc.
Si scoprono e si realizzano, si scoprono e si coltivano, si scoprono e se ne ritengono i contenuti, in momenti ben organizzati e strutturanti, ben riconoscibili e coinvolgenti, con tempi e regole opportuni e utili ma sempre e solo attraverso un unico insostituibile e fondamentale mezzo: IL GIOCO in tutte le sue varianti ma sempre e solo GIOCO.


L’ORGANIZZAZIONE COMPLESSIVA

La Scuola Materna del Giardino d’Infanzia Primavera è costituita da tre classi di bambini di abilità e età omogenee, di 3, di 4 e di 5 anni.
Ciascuna classe ha le proprie Educatrici di riferimento diretto (le proprie Maestre di base) per tutte le attività e le ritualità di base e quotidiane ed ha le Educatrici che hanno responsabilità e competenze per attività specifiche (la Maestra di Musica, di Lingua Inglese, di Psicomotricità, di Laboratorio di creatività).
I bambini conoscono e relazionano anche con operatori esterni: gli istruttori di nuoto in piscina, il personale della Fattoria didattica, la cantante lirica dell’AS.LI.CO. (Associazione Lirico Concertistica con cui collaboriamo per la iniziativa musicale Opera Kids), gli operatori didattici di Mostre e Musei ecc.
Le tre classi non sono separate in tre aule distinte ma tutte utilizzano, a rotazione e secondo uno schema definito di attività settimanali, diversi ambienti caratterizzati e allestiti per essere utilizzati per attività specifiche: c’è il salone per i momenti di gioco più libero e spontaneo che riunisce due volte al giorno tutti e tre i gruppi in un unico gruppo eterogeneo e che serve anche per le attività di base al tavolino; ci sono i laboratori di creatività (quello principale e quello per la manipolazione della creta), l’auletta per la musica, la biblioteca, la grande palestra, la sala da pranzo, lo spogliatoio, lo spazio dedicato al riposo pomeridiano, il grande avventuroso giardino con i suoi grandi alberi, i cespugli, il prato, i giochi e le attrezzature da esterno.


LE USCITE

La Scuola Materna scopre il mondo extrascolastico e si avventura...oltre la siepe: per le gite a tema, per le giornate di “Scuola in fattoria” e “Scoperta della Natura”, per visitare Musei e Mostre, per gli spettacoli teatrali, per il corso di nuoto settimanale in Piscina ecc.
Le uscite avvengono con le proprie maestre secondo un calendario chiaro, prestabilito e indicato nel testo della programmazione annuale, da inizio ottobre a fine giugno.


LA PROGRAMMAZIONE ANNUALE

LaboratorioTutte le attività della Scuola Materna del Giardino d’Infanzia Primavera si ispirano ad un testo programmatico nel quale ogni anno sono considerati e descritti, a costituire un tutt’uno organico e coerente, i capitoli fondamentali: le cosiddette attività basilari, quelle di propedeutica musicale, quelle grafico-pittoriche e di creatività, quelle di scoperta della natura, quelle di giochi in lingua inglese, quelle motorie e psicomotorie.
Ogni anno un “tema dell’anno” diverso si propone come argomento unificante a cui tutte le attività, comprese le uscite, si ispirano.


GLI OBBIETTIVI SPECIFICI

La programmazione generale delle attività della Scuola Materna Primavera, testo guida per tutti i momenti ludico-didattici-educativi persegue il raggiungimento di obbiettivi ben definiti e prestabiliti: sono distinti per i bambini del 1°, del 2°, del 3° anno e sono raggruppati nelle seguenti aree educative: quella linguistica e verbale (i discorsi e le parole), quella logico matematica (lo spazio, l’ordine, la misura), quella delle espressioni e dei linguaggi non verbali (i messaggi e le forme), quella relazionale e socio affettiva (il sé e gli altri).


I CONTATTI SCUOLA FAMIGLIA

ingressoI rapporti tra Genitori ed Educatrici, tra Famiglia e Scuola avvengono attraverso il contatto quotidiano, la Riunione Generale di inizio anno, le riunioni trimestrali di verifica per classe omogenea, i colloqui individuali Genitori e Maestre, le occasioni di condivisione di eventi particolari (la festa delle Luminarie a Natale, il Saggio teatrale di fine anno, ecc.).